Cos’è uno sprint in Scrum?

Data : 20/09/2021| Categoria: FAQ| Tags:

Partendo dalla Scrum Guide, in questo articolo approfondiremo il concetto di Sprint, uno degli elementi chiave di questa metodologia.

Cos’è uno Sprint?

Uno Sprint è un breve periodo di tempo in cui uno Scrum Team lavora per completare una determinata quantità di lavoro. Gli sprint sono al centro di Scrum e delle metodologie Agile, lavorare su di essi in modo efficace aiuterà un Team Agile a consegnare i deliverable in modo più efficiente ed efficace.

In Scrum gli eventi sono utilizzati per creare regolarità e per ridurre al minimo la necessità di riunioni non definite in Scrum. Se sviluppati in maniera ottimale, tutti gli eventi si svolgono nello stesso momento e luogo così da ridurre la complessità.

Gli Sprint sono definiti come dei contenitori per tutti gli eventi e sono di fatto il cuore pulsante di Scrum, dove le idee sono trasformate in valore (definizione dalla Scrum Guide), contengono tutte le fasi di lavoro e le attività necessarie allo sviluppo del prodotto o servizio tra cui Sprint Planning, Daily Scrum, Sprint Review, ecc… .

I benefici di uno Sprint sono:

  • Evitare che lo Scrum Team si senta sopraffatto dalla quantità e dai ritmi di lavoro.
  • Migliorare la prevedibilità e l’affidabilità dei prodotti per i clienti.
  • Ridurre il processo di feedback.
  • Evitare che lo Scream Team proceda troppo velocemente nello sviluppo di alcuni task prima che vengano trovati i problemi.
  • Aiutare lo Scrum Team a seguire il principio Agile di consegnare software funzionanti frequentemente.

Quanto dura uno Sprint in Scrum?

La durata di ogni Sprint è fissa di circa un mese e un nuovo Sprint inizia appena si conclude quello precedente. La scadenza fissa mensile corrisponde al raggiungimento di un Product Goal, obiettivo che deve essere raggiunto almeno alla fine di ognuno di essi. Se la finestra temporale di uno Sprint diventa troppo ampia, si rischia che il Product Goal perda di validità e che al contempo il rischio aumenti, mentre con Sprint più brevi è possibile generare più cicli di apprendimento e limitare rischi e costi nella breve durata.

Come chiarito all’interno della Scrum Guide, durante lo Sprint:

  • non sono apportate modifiche che potrebbero mettere a repentaglio il Goal;
  • la qualità non diminuisce;
  • il Product Backlog viene perfezionato in base alle necessità;
  • l’ambito (“scope”) può essere chiarito e rinegoziato con il/la Product Owner man mano che si apprende di più.

Lo Sprint Planning

Lo Sprint Planning è un evento collaborativo a cui partecipa tutti il team con l’obiettivo di rispondere a due domande fondamentali:

  • Quali attività possono essere svolte in questo Sprint?
  • Come verranno svolte le attività scelte?

In questo modo, lo Sprint Planning stabilisce il lavoro da svolgere durante lo Sprint e dà il via allo Sprint stesso. Quello che ne risulta è di fatto una collaborazione di tutto lo Scrum Team, che può anche invitare professionisti esterni al team stesso per ricevere consigli o punti di vista diversificati.

In questa fase il compito del Product Owner è quello di assicurare che tutti i membri dello Scrum Team siano pronti a discutere degli elementi fondamentali del Product Backlog e di come si posizionano rispetto al Product Goal. Lo Scrum Team, invece, lavora ai prodotti di backlog affinché siano conclusi prima della fine dello Sprint.

Gli elementi di lavoro scelti e il plan che stabilisce come realizzarli è chiamato Sprint Backlog. Quando si conclude lo Sprint Planning, il team è pronto ad iniziare a lavorare allo Sprint Backlog, spostando elementi nel backlog da “In-progress” a “Done”.

La durata di uno Sprint Planning relativamente allo Sprint di un mese è di circa 8 ore, per Sprint più brevi ovviamente il tempo diminuisce.

Lo Sprint Planning tratta tre argomenti:

  1. Perché questo Sprint è di valore?
  2. Cosa si può fare in questo Sprint?
  3. Come si svolgerà il lavoro scelto?

1. Perché questo Sprint è di valore?

Il/la Product Owner ha il compito di incrementare valore e utility di un prodotto nell’arco di uno Sprint e tutto lo Scrum Team deve collaborare per definire uno Sprint Goal che sia in grado di mettere in risalto agli occhi degli stakeholder il valore aggiunto durante il singolo Sprint e lo Sprint Goal deve essere raggiunto prima che lo Sprint Planning si concluda.

2. Cosa si può fare in questo Sprint?

I Developer, dopo essersi confrontati con il/la Product Owner, selezionano gli elementi del Product 9 Backlog da includere nello Sprint. In questa fase lo Scrum Team può aiutare a definire e perfezionare alcuni elementi.

Decidere quanto lavoro deve essere completato all’interno di uno Sprint può essere difficile, ovviamente più i Developer lavorano sulle proprie performance, sui lavori già svolti, sulle possibilità future e sulla Definition Of Done, più riescono a ponderare la scelta relativa alla quantità di lavoro diventando sempre più esperti nella gestione e suddivisione del lavoro all’interno dei singoli Sprint.

3. Come si svolgerà il lavoro scelto?

Per ogni elemento del Product Backlog selezionato, i Developer pianificano il lavoro necessario per creare un Increment che soddisfi la Definition of Done. La pratica più utilizzata per svolgere questa attività è quella di suddividere gli elementi del Product Backlog in parti di lavoro più piccole che possano durare anche meno di un giorno.

Questa attività viene svolta a pura discrezione dei Developer e nessuno può interferire con quanto stabilito da loro.

Lo Sprint Backlog è formato da:

  • Sprint Goal
  • Elementi del Product Backlog selezionati per lo Sprint
  • Piano per la consegna degli elementi del Product Backlog

Per approfondire leggi anche:

Vuoi approfondire questi concetti ed imparare ad utilizzare il framework Scrum in tutto il suo potenziale? QRP International organizza corsi ABC Scrum Master, Scrum Developer Certified e Scrum Product Owner Certified. Visita il sito o scrivici per tutte le informazioni!

Condividi l'articolo, scegli la piattaforma!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.