Waterfall vs Agile

Data : 23/08/2022| Categoria: Agile|

In un mondo in cui il sistema di lavoro sta cambiando, anche la metodologia di organizzazione e gestione dei progetti deve essere rinnovata.

Il Project Management è diventato uno dei pilastri fondamentali all’interno di ogni organizzazione ed è stato riconosciuto come uno dei fattori fondamentali affinché un’azienda sia di successo. Per questo motivo le organizzazioni sono alla ricerca di tecnologie, sistemi e processi che le aiutino a customizzare e ottimizzare i processi di Project Management.

I clienti hanno necessità di crescere in modo esponenziale e, in un modo o nell’altro, dobbiamo essere in grado di adattarci a questa esigenza.

Proprio per questo motivo è nata la metodologia Agile, che ha l’obiettivo di portare flessibilità nel mondo del Project Management staccandosi completamente dai framework tradizionali.

In questo articolo analizzeremo vantaggi e svantaggi della metodologia Agile e la metodologia Waterfall e quella tradizionale.

Metodo Waterfall: cos’è?

L’approccio waterfall è una suddivisione delle attività del progetto in fasi sequenziali lineari, in cui ogni fase dipende dai risultati di quella precedente e corrisponde a una specializzazione dei task.

Il metodo waterfall ha avuto origine nelle industrie manifatturiere ed edilizie, in cui gli ambienti fisici altamente strutturati implicavano che i cambiamenti di progettazione diventassero proibitivi in una fase iniziale del processo di sviluppo. Quando è stato adottato per la prima volta nello sviluppo di software, non c’erano alternative riconosciute per il lavoro creativo knowledge-based.

Waterfall Model: Benefici vs svantaggi

Benefici:

  • Framework chiaro: C’è una chiara comprensione della timeline del progetto e dei risultati finali prima che il progetto inizi. L’intera portata del progetto è concordata dal team di sviluppo e dai loro clienti in anticipo.
  • Documentazione di progetto: Ogni fase del processo è documentata in dettaglio per eliminare qualsiasi incomprensione o scorciatoie.
  • Approccio hands-off: Il metodo waterfall consente un approccio più hands-off da parte del cliente. Una volta che il piano iniziale di progettazione e di progetto è a posto, non c’è poco requisito per la presenza costante del cliente fino alla fase di revisione.

Svantaggi:

  • Minor coinvolgimento dei clienti: L’approccio hands-off non si adatta a tutti i tipi di prodotti. Alcuni clienti vorranno essere sempre più coinvolti con l’avanzare del progetto. Per questo motivo, il metodo waterfall potrebbe essere frustrante sia lato cliente che lato project team.
  • I cambiamenti possono essere difficili: Il punto principale della metodologia waterfall è che segue passi chiari e un periodo di tempo stabilito. Una volta che questi elementi sono sistemati, può essere difficile apportare modifiche una volta che il team di sviluppo incontra un posto di blocco. L’adattabilità è una parte cruciale dello sviluppo software
  • Breve efficacia dei requisiti: Un fattore che quasi sempre non raggiunge gli obiettivi prestabiliti è l’efficacia dei requisiti. A volte i clienti sono intimiditi dai dettagli, soprattutto quelli specifici, forniti all’inizio del progetto e richiesti con questo approccio. Inoltre, i clienti non sono sempre in grado di visualizzare un’applicazione a partire da un documento.

Wireframe e mockup possono essere d’aiuto, ma non c’è dubbio che la maggior parte degli utenti finali abbiano qualche difficoltà a mettere insieme questi elementi con requisiti scritti per arrivare a una buona visione di ciò che sarà il risultato.

Agile Development

La differenza principale tra Agile vs Waterfall può essere sintetizzata dicendo che l’approccio Waterfall si concentra sulla programmazione anticipata, mentre l’approccio Agile dà maggiore valore all’adattabilità e al coinvolgimento.

La metodologia Agile ha due elementi principali: teamwork e tempistiche. Invece di strutturare una timeline per un grande progetto di sviluppo software, Agile suddivide il progetto in singole parti da consegnare consecutivamente. Queste fasi “time-boxed” sono chiamate Sprint e hanno mediamente una durata di qualche settimana.

Una volta che uno sprint è completato, il feedback dalla fase precedente è utilizzato per pianificare quella successiva.

Metodologia Agile: Benefici vs svantaggi

Benefici:

  • Coinvolgimento dei clienti: Permettendo ai clienti di determinare la priorità delle feature, il team comprende cosa è importante per il business dei clienti e può così consegnare le feature che assicurano maggior valore al business. Il cliente guadagna così un forte sentimento di ownership lavorando in modo approfondite e diretto con il Project Team lungo tutto lo sviluppo del progetto.
  • Delivery anticipata e prevedibile: Utilizzando time-boxe e Sprint fissi e schedulati di 1-4 settimane, le nuove feature sono consegnate velocemente e frequentemente, con un alto livello di prevedibilità. Lo sviluppo Agile è spesso più focalizzato sull’utente, probabilmente come risultato di una direzione più strutturata e frequente da parte del cliente.
  • Consente e facilita il cambiamento: Mentre durante ogni iterazione il team deve rimanere concentrato sulla fornitura di un sottoinsieme concordato delle caratteristiche del prodotto, è possibile perfezionare e riclassificare costantemente l’intero portafoglio prodotti. Gli elementi di backlog possono essere pianificati per l’iterazione successiva, fornendo così l’opportunità di introdurre i cambiamenti nel giro di qualche settimana.

Svantaggi:

  • Disponibilità del cliente: l’elevato grado di coinvolgimento dei clienti, anche se ottimo per il progetto, può presentare problemi per alcuni clienti che semplicemente non hanno il tempo o l’interesse a partecipare.
  • Necessità di un alto coinvolgimento: Agile funziona meglio quando i membri del team di sviluppo sono completamente focalizzati sul progetto.
    Poiché Agile si focalizza sulla consegna time-box e sulla reportistica frequente, è possibile che a volte alcuni item che dovrebbero essere consegnati non siano pronti nelle tempistiche prestabilite. Potrebbero anche essere necessari Sprint in aggiunta a quanto programmato, causando un aumento dei costi. In più, il coinvolgimento del cliente spesso porta alla richiesta di feature aggiuntive lungo tutto lo sviluppo del progetto.
  • Refactoring frequente: La natura iterativa dello sviluppo Agile può portare ad un frequente refactoring se l’intero ambito del sistema non è considerato nell’architettura e nella progettazione iniziale. Senza il refactoring, il sistema può soffrire di una riduzione nella qualità generale del prodotto. Questo diventa più evidente nelle implementazioni su larga scala o con sistemi che includono un alto livello di integrazione.

Agile vs Waterfall: il confronto

Agile

  • Suddivide lo sviluppo del lifecycle di un progetto in sprint.
  • Segue un approccio incrementale.
  • La metodologia Agile è riconosciuta per la sua flessibilità.
  • La metodologia Agile può essere considerata come una “collezione” di molti progetti diversi.
  • Il metodo Agile è abbastanza flessibile, il ché permette che i cambiamenti vengano fatti nelle richieste di sviluppo del progetto, anche se il planning iniziale è stato completato.
  • La metodologia Agile segue un approccio iterativo e a causa di questa pianificazione,lo sviluppo e altre fasi possono apparire più di una volta.
  • Il test plan è revisionato dopo ogni Sprint.
  • La metodologia Agile è un processo in cui ci si aspetta che le richieste cambino e si evolvano.
  • Nella metodologia Agile i test sono svolti frequentemente.
  • Agile introduce una mentalità di prodotto in cui il prodotto stesso soddisfa le esigenze dei suoi clienti finali e si modifica in autonomia in base alle richieste del cliente.
  • Il metodo Agile lavora particolarmente bene con Tempo & Materiali o non-fixed funding. Questo può aumentare lo stress negli scenari a prezzo fisso.
  • Predilige team piccoli ma interamente dedicati al progetto, con un alto livello di coordinazione e sincronizzazione.
  • I Product Owner con un team preparano i requisiti quasi ogni giorno durante un progetto.
  • Il Test Team può prendere parte al cambiamento dei requisiti senza problemi.
  • La descrizione dei dettagli di progetto può essere modificata in qualsiasi momento durante il processo.
  • I membri dell’Agile Team sono interscambiabili e, come risultato, lavorano più velocemente. Non c’è neanche alcun bisogno di Project
  • Manager perché i progetti sono gestiti da tutto il team.

Waterfall

  • Il processo di sviluppo del progetto è diviso in fasi distinte.
  • La metodologia Waterfall è un processo di design sequenziale.
  • Waterfall è una metodologia di sviluppo strutturata, per questo spesso ha un’impostazione rigida.
  • Lo sviluppo del progetto viene sviluppato in un unico pezzo.
  • Non c’è motivo di cambiare le richieste una volta che lo sviluppo del progetto è iniziato.
  • Nel modello Waterfall tutte le fasi di sviluppo del progetto come design, sviluppo, test, ecc… sono completate in un’unica volta.
  • Raramente durante la fase di test viene ridiscusso il Test Plan.
  • Il metodo è ideale per progetti che hanno richieste definite e rari cambiamenti.
  • Nella metodologia Waterfall, la fase di “Testing” arriva dopo la fase di “Building”.
  • Questo modello mostra una mentalità di progetto e pone la sua attenzione completamente sulla realizzazione del progetto stesso.
  • Riduce i rischi dei contratti a prezzo fisso grazie a dei risk agreement stabiliti all’inizio del processo.
  • La coordinazione e sincronizzazione del team è estremamente limitata.
  • L’analisi di business prepara le richieste prima dell’inizio del progetto.
  • È difficile per il test avviare qualsiasi modifica dei requisiti.
  • La descrizione dei dettagli deve implementare un approccio di sviluppo Waterfall.
  • Nel metodo Waterfall, il il processo è sempre lineare, quindi il project manager svolge un ruolo essenziale durante ogni fase.

Quindi, quale sceglieresti? La metodologia di sviluppo scelta dipende da molti fattori chiave.

Scrivici e ti aiuteremo ad individuare quale metodologia si adatta meglio alle tue necessità!

Condividi l'articolo, scegli la piattaforma!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.