Cosa sono i Project Performance domain in PMP?

Data : 11/10/2022| Categoria: Project Management| Tags:

Con il lancio della settima edizione del PMBOK sono stati introdotti grandi cambiamenti fra cui la sostituzione delle 10 knowledge area con gli 8 project performance domain. Cosa caratterizza questi 8 project performance domain?

Cosa sono gli 8 Project Performance Domain?

“Un dominio di performance di progetto è un gruppo di attività correlate che sono fondamentali per la realizzazione efficace di un risultato di progetto.”

Così viene definito il dominio di performance di progetto nella sezione 2 della Guida al Project Management Body of Knowledge, 7a edizione (PMBOK®).

I domini di performance del progetto sono attività essenziali che garantiscono il successo dei progetti, essi sostituiscono quelle che in precedenza all’interno della sesta edizione erano note come aree di conoscenza, le 10 Project Management Knowledge Area.

Studiati per lavorare insieme durante tutto il progetto, questi domini sono meno inerenti a processi rigidi e sono creati per guidare i comportamenti e le pratiche per ottenere i risultati desiderati.

Sia che stiate studiando per la certificazione PMP, sia che siate nel bel mezzo di un progetto, questi domini vi aiuteranno a focalizzare il vostro lavoro su elementi che portano ad un effettivo successo.

In cosa si differenziano le 10 Knowledge area della 6a edizione dai 8 project performance domain della 7a edizione

Mentre le versioni precedenti del PMBOK si concentravano sulle aree di conoscenza, la settima edizione ha sostituito le tradizionali aree di conoscenza con i domini di performance.

Per poter capire la differenza fra le 10 knowledge area della sesta edizione del PMBOK e gli otto domini della 7 è necessario prima definire a grandi linee i cambiamenti generali della nuova edizione del PMBOK.

Ufficialmente dal 1° agosto 2021 (per i membri un po’ prima), il Project Management Institute (PMI®) ha pubblicato la nuova PMBOK Guide 7a edizione. Nel corso di sei edizioni, l’opera era diventata sempre più estesa e anche più difficile da leggere. L’obiettivo era quindi quello di ricominciare da capo e snellire il libro. Anche la struttura è stata modificata. La Guida al PMBOK era già composta da diverse parti, che ora sono state riorganizzate.

In questo articolo verrà affrontata però esclusivamente la parte riguardante la struttura, ovvero ciò che concerne gli otto domini di prestazione di progetto.

Tuttavia, c’è una differenza fondamentale. Le aree di conoscenza erano essenzialmente raggruppamenti di aree che il project manager doveva conoscere per gestire con successo un progetto. Diversamente, i domini di performance sono aree su cui concentrarsi piuttosto che conoscere in modo dettagliatoIl nuovo approccio privilegia le conoscenze date al team di progetto e al project manager.<

Mentre la Guida PMBOK – 6a edizione si basa su processi tecnici, input, strumenti e tecniche e risultati per il project manager, la Guida PMBOK – 7a edizione si basa su competenze e risorse per il team, per fornire risultati basati sul valore. La differenza più significativa tra la settima e la sesta edizione della Guida PMBOK è lo spostamento dell’attenzione da processi e strumenti molto tecnici a principi più generali che chiunque sia coinvolto nel lavoro di project management può utilizzare per avere successo.

Gli 8 domini

Ma quali sono effettivamente questi 8 domini?

Gli 8 domini di prestazione del progetto sono:

  • Stakeholder
  • Il team
  • Sviluppo, approccio e ciclo di vita
  • Pianificazione
  • Lavoro del progetto
  • Consegna
  • Misurazione
  • Incertezza


Insieme i performance domain formano un insieme unico. Operano come un sistema integrato con ogni dominio dipendente l’uno dall’altro per assicurare una creazione di progetto di successo rispettando i risultati previsti.

I domini di performance concorrono nel progetto a prescindere da come il valore venga erogato, se frequentemente, periodicamente o alla fine di un progetto. I modi in cui i domini di performance si relazionano sono diversi in ogni progetto ma sempre presenti.

Ciò dipende dal contesto dell’organizzazione, del progetto, del team e così via.

Le varie componenti non sono da vedere in un ordine gerarchico >perché hanno tutte la stessa importanza.>

1.   Stakeholder

Le attività di processo relative agli stakeholder rientrano in quest’area di performance.

Gli stakeholder determineranno il successo o meno del vostro progetto. Questa è una delle “regole” di Project Management. Quindi, questo dominio riguarda la costruzione di relazioni di lavoro efficaci fra loro, in modo da poter integrare correttamente le loro esigenze, priorità, preferenze e punti di vista.

Un’interazione efficace con gli stakeholder contribuisce al successo del progetto.

È necessario implementare strategie e azioni per promuovere un coinvolgimento delle parti interessate nel processo decisionale e nell’attuazione del progetto

2.  Team

Il dominio team si occupa delle attività svolte dalle risorse che lavorano alla realizzazione dei risultati aziendali.

Questo dominio di performance si concentra su tutte le azioni e i processi relativi al team di progetto, compresa la gestione dei conflitti, la crescita dei team e il monitoraggio delle loro interazioni.

È quindi fondamentale incoraggiare tutti i membri del team per poter poi condividere la responsabilità dei risultati.

Un’effettiva esecuzione di questa performance di dominio porterà ai seguenti risultati:

  • Responsabilità condivisa
  • Un team ad alte prestazioni

 

3.  Development Approach & Life Cycle Performance Domain ( Approccio allo sviluppo e Ciclo di Vita)

Questo dominio determina come può essere effettivamente sviluppato un progetto.

Risponde alle domande: tutti i progetti sono in un certo modo ibridi, ma a quali elementi attingerete per creare il vostro approccio al progetto? E come strutturerete il progetto per ottimizzare la creazione di valore e le responsabilità?

Per questo motivo, PMI ha deciso di non privilegiare un approccio e un ciclo di vita di sviluppo rispetto agli altri. Grazie al , tutti i progetti devono essere adattati in base alla loro natura. Come uno dei primi passi della fase di pianificazione, è necessario valutare con attenzione i risultati previsti.

In una gestione efficiente del progetto, se si segue l’essenza dell’Approccio allo sviluppo e del Dominio delle prestazioni del ciclo di vita, si può determinare il giusto approccio allo sviluppo, il ciclo di vita e si può trovare il ritmo adeguato per condurre le attività durante il progetto per creare valore per l’organizzazione e gli stakeholder.

I risultati del progetto determinano l’approccio di sviluppo più appropriato, come un approccio predittivo, adattivo o ibrido.

I deliverable e l’approccio di sviluppo influenzano il numero e la cadenza delle consegne del progetto

4.  Planning (Pianificazione)

La pianificazione organizza, elabora e coordina il lavoro durante il progetto. La quantità, la tempistica e la frequenza variano a seconda del prodotto, dell’approccio di sviluppo, dell’ambiente e delle parti interessate.

La pianificazione può avvenire prima e durante il progetto.

L’esecuzione efficace di questo dominio di prestazione porta ai seguenti risultati desiderati:

  • progresso del progetto in maniera organizzata e coordinata
  • approccio olistico alla realizzazione dei risultati del progetto
  • evoluzione delle informazioni con gli obiettivi del progetto iniziale
  • il tempo speso nella pianificazione è appropriato per la situazione
  • le informazioni sono sufficienti per rispondere alle aspettative degli stakeholder

Una buona pianificazione è ciò che consente al progetto di avere successo, nell’ ambito, attività, calendario, risorse, budget e altro ancora.

5.  Project work (Lavoro del progetto)

Questo dominio si occupa della gestione delle risorse fisiche e la promozione dell’apprendimento.

Il lavoro di progetto è associato alla definizione dei processi e l’esecuzione del lavoro per permettere al team di creare valore e ottenere i risultati attesi. Questo comprende la comunicazione, l’impegno, la gestione delle risorse, gli acquisti e altre attività per svolgere le operazioni di progetto senza intoppi.

Quali sono i risultati che si possono raggiungere in questa fase?

  • Efficienza ed effettività della project performance
  • Processi appropriati al progetto e all’ambiente di progetto
  • Una comunicazione appropriata con gli stakeholder
  • Efficiente gestione delle risorse fisiche e degli acquisti.
  • Miglioramento delle competenze del team data dal continuous learning e miglioramento dei processi

In questo dominio si monitorano il nuovo lavoro e i cambiamenti e si impara durante il progetto. Questo perché periodicamente il project team si incontra per determinare cosa può fare meglio nelle future interazioni. Diversi modi di lavorare possono evolvere per produrre migliori risultati attraverso:

  1. Knowledge management
  2. Explicit and tacit knowledge.

6.  Delivery (Rilascio)

Si occupa dei processi per completare i prodotti e soddisfare gli obiettivi del progetto, rispettando i requisiti di ambito e di qualità

Il dominio delle prestazioni di rilascio comprende tutti i processi e le azioni relative alle prestazioni di consegna dei progetti. I risultati prodotti alla fine del progetto continuano a generare valore aziendale per un lungo periodo anche dopo il completamento.

7.  Measurement (Misurazioni)

Comprende le attività per valutare la prestazione del progetto e intraprendere azioni per assicurare la prestazione. 

Un effettiva esecuzione porta ai seguenti outcome:

  • Una comprensione affidabile dello stato di avanzamento del progetto
  • Dati affidabili per facilitare il processo decisionale
  • Azioni tempestive e appropriate per mantenere le prestazioni del progetto in linea con le aspettative
  • Raggiungere gli obiettivi e generare valore aziendale prendendo decisioni tempestive sulla base di previsioni e valutazioni affidabili.

8.  Uncertainty (Incertezza)

Questo dominio si occupa di attività e funzioni associate al rischio e all’incertezza.

I rischi sono inevitabili. Qualunque cosa facciate, alcuni eventi futuri e incerti si verificheranno in un progetto. Bisogna essere pronti ad affrontarli. L’area di conoscenza gestione dei rischi di progetto aiuta a prepararsi a questi eventi imprevisti e non pianificati.

Un rischio può però essere sia una minaccia che un’opportunità che i team dovranno essere in grado di gestire e di trasformare a loro favore. In queste situazioni è indispensabile una gestione proattiva.

I progetti con approcci di sviluppo adattivi e ibridi sono generalmente e tipicamente caratterizzati da maggiori incertezze da gestire. Le azioni e le attività sono tipicamente complesse e presentano un elevato grado di incertezza. 

Quest’ultima può derivare da molti fattori, come l’unicità del progetto, l’organizzazione potrebbe non aver mai intrapreso un progetto simile in precedenza, l’approccio o la tecnologia utilizzati potrebbero essere nuovi o potrebbero esserci altre incognite significative. 

Alcuni aspetti dell’incertezza vengono presi in considerazione in questa ultima fase.

In questo dominio le informazioni dovranno essere accurate per consentire al team di agire in caso di variazioni per raggiungere effettivamente la prestazione voluta inizialmente.

Conclusione

In altre parole, i domini di performance sono un’ampia gamma di questioni su cui è necessario concentrarsi come leader di progetto team di progetto dall’inizio del progetto alla sua realizzazione. In questo senso, non cambia molto rispetto all’approccio delle aree di conoscenza in termini di categorizzazione.

Tuttavia, c’è una differenza fondamentale. Le aree di conoscenza erano essenzialmente raggruppamenti di aree che il project manager doveva conoscere per gestire con successo un progetto. Diversamente, i domini di performance sono aree su cui concentrarsi piuttosto che sezioni da conoscere in modo dettagliato.

La relazione che intercorre dunque fra questi domini è diversa per ogni progetto ma esiste in ognuno di essi.

Le specifiche attività dipenderanno dunque dal contesto dell’organizzazione, progetto, risultati, team, degli stakeholder e altri fattori.

Condividi l'articolo, scegli la piattaforma!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.