Organizational Change Management: fattore chiave in una trasformazione digitale con ITIL 4

Data : 31/03/2020| Categoria: IT Governance & Service Management| Tags:

In un precedente blog post abbiamo visto i concetti di Service Value Chain e Value Stream ed abbiamo visto che le principali attività della value chain sono sei.

Oggi parleremo di tematiche legate alle attività di plan ed improve, che sono i due aspetti specifici della value chain su cui si focalizza il modulo ITIL Strategist Direct Plan and Improve.
Quali sono i principi e metodi che possono essere applicati all’interno della tematica per supportare direction e planning?

Organizational Change Management

Quando nell’ambito IT si parla di change management si tende ad enfatizzare l’aspetto tecnologico, per esempio lo sviluppo di funzionalità, le modifiche ad un’infrastruttura.

Quanto più il cambiamento è significativo, più ha un impatto sulla quotidianità delle risorse e quindi bisogna gestire anche l’aspetto “soft”. L’organizational change management è legato proprio ai cambiamenti del fattore umano.

È necessario che le organizzazioni diventino consapevoli anche di questi aspetti: in passato i progetti IT sono stati prevalentemente visti come progetti solo tecnologici.

Secondo la definizione di ITIL 4, la pratica di Organizational Change Management “assicura che all’interno di un’organizzazione i cambiamenti vengano implementati con successo ed efficacemente e che vengano raggiunti benefici a lungo termine grazie alla gestione dell’aspetto umano dei cambiamenti.”

ITIL 4 individua quelli che sono gli obiettivi e i benefici dell’organizational change management (tradotto in italiano come “Gestione dei cambiamenti organizzativi”) e quali sono le risorse da coinvolgere in questa pratica.

Obiettivi:

  • “convincere” tutte le risorse coinvolte nel cambiamento
  • ridurre o rimuovere la resistenza al cambiamento
  • assicurare che il cambiamento sia implementato e supportato con successo
  • facilitare la transizione di risorse, team e organizzazioni ad una situazione futura desiderata

Benefici:  

  • i miglioramenti vengono implementati agevolmente e con vantaggi durevoli
  • le risorse capiscono l’obiettivo dei cambiamenti e il loro impatto sul lavoro
  • le risorse credono nell’importanza e nei benefici dei cambiamenti.

Chi dovrebbe essere coinvolto nell’organizational change management?

Le risorse da coinvolgere non devono essere tutte nei team IT: si possono coinvolgere risorse provenienti da altri settori dell’organizzazione, per esempio risorse umane. Spesso è proprio in questo dipartimento che si hanno le competenze necessarie per portare avanti la pratica di organizational change management. L’importante è capire quali sono le attività  da esternalizzare e perché sono importanti, e trovare poi le risorse con le giuste competenze.

Suggerimento di ITIL 4: quando si intraprendono delle attività di organizational change management per supportare un’iniziativa di miglioramento, è importante considerare le risorse già presenti all’interno dell’organizzazione. Ci potrebbe infatti essere un team di risorse con le giuste competenze ed esperienze da poter utilizzare.

È quindi importante trovare tempo e risorse per svolgere le attività di change management e coinvolgere il dipartimento del personale. La digital transformation è organizzativa e non solo tecnologica.

Non basta dirigere lo sviluppo software, ma anche dirigere le risorse nel cambiare il loro comportamento, andare a pianificare attività di comunicazione spiegando loro obiettivi e benefici del progetto, formandole nel non aver paura di intraprendere il cambiamento digitale. È difficile, se non impossibile, poter migliorare senza l’organizational change management: non si tratta solo di cambiamento digitale, ma di cambiamento culturale all’interno dell’organizzazione.

Il modulo ITIL 4 Direct, Plan and Improve (link) fornisce le competenze pratiche necessarie a creare un’organizzazione IT in continuo miglioramento, con una direzione strategica forte ed efficace. ITIL DPI fornisce un metodo pratico per pianificare ed attuare un miglioramento continuo con la necessaria agilità. Scopri di più (link)!

Non hai potuto partecipare al webinar con l’esperto Claudio Restaino? Segui il link per vedere la registrazione gratuita! ITIL 4 Strategist Direct, Plan & Improve

ITIL® is a registered trade mark of AXELOS Limited, used under permission of AXELOS Limited. All rights reserved. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.