metodo scrum metodologia e certificazione agile scrum

Metodo Scrum

La parola “Scrum” fa riferimento ad un più ampio gruppo di metodologie e framework Agile il cui obiettivo è di realizzare risultati e prodotti
“fit-for-purpose”, nel rispetto di tempi e costi stabiliti, in ambienti complessi e in costante cambiamento.

Tutte queste diverse metodologie e framework Agile hanno in comune 12 principi Agile, indicati nel “Manifesto per lo sviluppo agile del software” (chiamato anche Agile Manifesto). I 12 principi Agile sono il fulcro di una cultura che accoglie il cambiamento e la cui massima priorità è soddisfare il cliente.

Clicca qui per leggere i 12 principi Agile su cui si basa il Metodo Scrum!

Il beneficio migliore per un’organizzazione che adotta una metodologia Agile? La capacità di adattarsi al cambiamento.

Metodologia Agile Scrum

Agile è un termine generale che serve a racchiudere diverse metodologie basate su:

  • uno sviluppo iterativo ed incrementale
  • pianificazione e apprendimento continui
  • team auto-organizzati e interfunzionali.

 

Tutte le metodologie Agile si focalizzano sulla collaborazione: i team Agile lavorano e prendono decisioni insieme, velocemente ed in maniera efficace.

I metodi Agili sono stati creati per consentirti di esplorare la fattibilità di un risultato attraverso brevi cicli di lavoro e per poterti adattare in maniera tempestiva a situazioni che evolvono velocemente, sulla base di frequenti feedback dei committenti del progetto e degli utilizzatori del prodotto finale. Pur avendo origine dall’ambiente di sviluppo software, i framework e metodi Agili possono essere utilizzati anche al di fuori dell’ambito software. Tra le metodologie agile la più popolare e diffusa è la metodologia Agile Scrum.

SCRUM COS’È: alla scoperta del framework Scrum

Scrum è un framework per la realizzazione di prodotti e servizi complessi e innovativi.
La metodologia Agile Scrum è incrementale e iterativa, veloce, flessibile ed efficace ed è progettata per apportare valore al business in maniera rapida e durante tutte le fasi di un progetto. Quello di Scrum è un approccio empirico, dove prendi le tue decisioni in base a ciò che conosci. Scrum garantisce trasparenza nelle comunicazioni e crea un ambiente di responsabilità collettiva e progresso continuo.
Scrum è un insieme di practice che divide il processo di gestione di un progetto in sprint per coordinare il processo di sviluppo del prodotto con le esigenze del committente/cliente.

Certificazione Agile Scrum

Secondo il report “State of Agile” di VersionOne del 2017, il 58% delle organizzazioni che hanno scelto Agile utilizzano Scrum.
Il framework Scrum può darti un utile schema di riferimento per gestire progetti complessi adattandoti dinamicamente alle situazioni e realizzare prodotti più vicini alle esigenze degli utilizzatori in modo efficace e creativo. Segui il link per saperne di più sulla Metodologia Scrum!

MAGGIORI INFORMAZIONI

Agile nella tua organizzazione

Cerchi il metodo Agile giusto per te e la tua organizzazione? Vuoi conoscere e poter confrontare Scrum e AgilePM? Scrivici compilando il form in basso!

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Messaggio


I 12 principi dell’Agile manifesto

  1. La nostra massima priorità è soddisfare il cliente rilasciando software di valore, fin da subito e in maniera continua
  2. Accogliamo i cambiamenti nei requisiti, anche a stadi avanzati dello sviluppo.
  3. Consegniamo frequentemente software funzionante, preferendo i periodi brevi.
  4. Committenti e sviluppatori devono lavorare insieme quotidianamente per tutta la durata del progetto.
  5. Fondiamo i progetti su individui motivati. Diamo loro l’ambiente e il supporto di cui hanno bisogno.
  6. Una conversazione faccia a faccia è il modo più efficiente e più efficace per comunicare con il team ed all’interno del team.
  7. Il software funzionante è il principale metro di misura di progresso.
  8. I processi agili promuovono uno sviluppo sostenibile.
  9. La continua attenzione all’eccellenza tecnica e alla buona progettazione esaltano l’agilità.
  10. La semplicità – l’arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto – è essenziale.
  11. Le architetture, i requisiti e la progettazione migliori emergono da team che si auto-organizzano.
  12. A intervalli regolari il team riflette su come diventare più efficace.