Certificazione P3O: cos’è?

Data : 08/11/2021| Categoria: Portfolio Management| Tags:

Per fare fronte a incertezze, ambiguità e velocità di cambiamento, le organizzazioni di oggi devono sviluppare molte competenze più o meno complesse.

Per massimizzare le responsabilità di successo e relativi benefit, un’organizzazione deve avere la giusta governance con la giusta visione.

La guida P3O ha l’obiettivo di far lavorare in modo coeso la governance per ottenere un quadro generale dell’organizzazione e garantire un migliore processo decisionale.

Portfolio, Programme and Project Offices (P3O) – Definizione

Axelos dà la seguente definizione di Portfolio, Programme e Project Office:

Il modello di business decisionale e di supporto per tutti i cambiamenti all’interno di un’organizzazione. Questo include strutture fisiche o virtuali, singole o multiple, come ad es. uffici (permanenti e/o temporanei), che forniscono un mix di funzioni e servizi centrali e localizzati, e l’integrazione con gli accordi di governance e con l’attività in generale, come le altre funzioni di supporto alle imprese.

Perché P3O è la spina dorsale di un’organizzazione?

La guida P3O ha come punto focale il portfolio office con l’obiettivo di offrire ai portfolio manager e ad altri professionisti in ambito change i processi, le descrizioni dei ruoli, le funzioni, i servizi e le tecniche per avere successo.

Per questo motivo, se un’organizzazione fosse un corpo umano, P3O ne sarebbe la spina dorsale, con il compito di supportare quello che accade all’interno di tutta l’impresa.

Obiettivi della guida P3O

L’obiettivo principale di Portfolio, Programme and Project Offices è quello di fornire una guida universalmente applicabile che includa processi e tecniche, insieme a suggerimenti e consigli, che permettano ai professionisti e alle organizzazioni di stabilire, sviluppare e mantenere con successo delle strutture appropriate al fine di facilitare diversi processi.

A chi si rivolge P3O?

P3O può essere applicato sia da project che da programme manager e può fornire loro una migliore comprensione di come funzionano il portfolio e le interdipendenze tra tutte le iniziative di cambiamento.

P3O si rivela anche utile per i professionisti in ambito di General Management: li aiuta ad individuare ciò di cui hanno bisogno per produrre valore per l’organizzazione, essere più efficaci e vedere come far combaciare tutti gli elementi.

Proprio come la spina dorsale fa con il corpo, così P3O sostiene i business leader aiutandoli a gestire l’intera organizzazione in modo più efficace e trarre il meglio dall’implementazione delle strategie di cambiamento.

I rischi di un cambiamento organizzativo

Ovviamente i cambiamenti vengono intrapresi perché si pensa portino opportunità e benefici all’interno dell’organizzazione, ma ogni cambiamento comporta anche dei rischi, come ad esempio:

  • Troppi progetti o programmi da gestire simultaneamente, questo può comportare difficoltà organizzative e ritardo nelle consegne;
  • Spese eccessive;
  • Duplicazione dei progetti o progetti non necessari;
  • Scarso potere decisionale (scelte sbagliate, prese troppo lentamente o entrambe).

Il Portfolio Office subisce quindi continue pressioni per aggiungere valore all’organizzazione ed è proprio qui che entra in gioco P3O.

I benefici di P3O

Tra i benefici principali di P3O troviamo:

  • Allineamento strategico: il Portfolio Office deve assicurarsi che le iniziative di cambiamento rispecchino gli obiettivi strategici.
  • Prioritizzazione: serve a preservare il budget e ridurre il lavoro non necessario.
  • Risk Management: dà una guida alla gestione dei rischi e previene over-run costosi (Per approfondire leggi anche: Le 4 componenti del Project Risk Management).
  • Ottimizzazione delle risorse: sempre più importante man mano che l’organizzazione fa “più con meno”.
  • Protezione della qualità: P3O aiuta a focalizzarsi su quello che deve essere fatto e su quello che vogliono i clienti.
  • Registrazione dei benefici: per dimostrare che il valore migliora l’organizzazione.

Gestire progetti e programmi strategicamente

La necessità di spostare l’operato delle organizzazioni verso un cambiamento più programme-based o project-based ha comportato la necessità di operare un allineamento con gli obiettivi strategici e aziendali.

Questo comporta maggiori attenzioni alla governance, come ad esempio le strategie di business, e capire quanto efficientemente un’organizzazione sappia far fronte al cambiamento.

Per approfondire leggi anche: L’impatto positivo di una struttura P3O.

QRP International organizza corsi P3O (Portfolio, Programme and Project Offices). Visita il sito o scrivici per tutte le informazioni!

Condividi l'articolo, scegli la piattaforma!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.