Aggiornamento PRINCE2 2017: più pratico, flessibile e scalabile

Data : 16/10/2017| Categoria: Project Management| Tags:

Il punto di partenza: la comprovata forza di PRINCE2

I feedback ricevuti da professionisti practitioner, formatori e consulenti hanno reso chiara la necessità di un aggiornamento di PRINCE2, un aggiornamento che potesse soddisfare le maggiori esigenze degli stakeholder nello scenario lavorativo di oggi. L’aggiornamento 2017 di PRINCE2, lanciato a giugno 2017, si fonda sulla ormai comprovata forza di PRINCE2, soddisfando le esigenze attuali di flessibilità e agilità.

E lo fa dando maggiore importanza:

  • all’adattamento di PRINCE2 ai bisogni del progetto
  • ai principi che sono alla base di PRINCE2
  • all’applicazione pratica della guida.

Insieme ai nuovi esami Foundation e Practitioner, che  pongono l’accento sugli elementi fondamentali e sull’applicazione pratica, l’aggiornamento 2017 di PRINCE2 fornisce una guida practica, accessibile e autorevole per chiunque gestisca un progetto.

Cosa è rimasto invariato?

L’aggiornamento 2017 di PRINCE2 non cambia la struttura del metodo, basato sui quattro elementi integrati:

  • 7 principi
  • 7 processi
  • 7 tematiche
  • l’ambiente di progetto (adattamento del metodo…)

Questa struttura è stata, ed è, uno dei punti di forza di PRINCE2 – il metodo coniuga tutti gli elementi essenziali del project management in un framework integrato che ha bisogno di essere applicato per ottenere progetti di successo.

Cosa è cambiato?

I primi tre elemeti integrati, i principi, i processi e le tematiche, non sono cambiati molto.

I Principi sono sempre la base del metodo. Il nuovo manuale sottolinea l’importanza dei principi ancora di più rispetto a prima, proprio perché i principi guidano nell’adattamento del metodo e l’adattamento è diventato molto più importante in questa versione di PRINCE2.

Per quanto riguarda i processi, solo nel processo Inizio di un Progetto è stata aggiunta un’attività – ‘accordare i requisiti di adattamento’ (agree the tailoring requirements) – per essere certi che l’adattamento sia una decisione consapevole.

I documenti (o meglio i ‘prodotti di gestione’) non sono cambiati molto. Le vecchie ‘strategie di gestione’ sono diventate ‘approcci di gestione’ (management approaches), eccetto per la ‘strategia di gestione della configurazione’ che ora viene chiamata ‘approccio di controllo del cambiamento’ (change control approach). Il vecchio ‘piano di verifica dei benefici’ è stato rinominato ‘approccio di gestione dei benefici’ (benefits management approach), per sottolineare il collegamento tra PRINCE2 e la creazione di valore. E la ‘descrizione del prodotto del progetto’, precedentemente nel ‘project brief’, è ora parte della ‘creazione del business case’, perché vi è maggiore attenzione a scopo e requisiti nella tematica del business case.

Le tematiche sono rimaste in gran parte immutate, con un paio di eccezioni:

  • Nella tematica del rischio, le risposte al rischio e l’approccio al rischio sono state allineate a M_o_R® (Management of Risk).
  • La tematica del cambiamento è molto meno incentrata sulla gestione della configurazione e si concentra di più su come (e quanto) controllare il cambiamento.
  • Le linee guida su come pianificare le fasi sono state  spostate dalla tematica dello stato di avanzamento alla tematica dei piani. La vecchia terminologia di ‘fasi tecniche’ (versus ‘fasi di gestione’) è stata sostituita da ‘fasi di realizzazione’ (delivery steps) – sempre in contrapposizione alle ‘fasi di gestione’.

L’ultimo dei quattro elementi integrati, l’adattamento del metodo PRINCE2 all’ambiente di progetto, è diventato molto più importante.

  • Il capitolo sull’adattamento, che precedentemente si trovava alla fine del manuale, è stato elaborato e messo maggiormente in risalto all’inizio del manuale.
  • Ci sono chiare linee guida su come adattare PRINCE2 a diversi ambienti di progetto, come ad esempio quando si utilizza un approccio agile, in progetti semplici, in progetti che prevedono una relazione commerciale tra cliente e fornitore, in progetti nell’ambito di un programma o di organizzazioni con più titolari.
  • La distinzione tra adattamento ed adozione è spiegata in dettaglio e ci sono linee guida su come adottare e adattare PRINCE2 in un’organizzazione. Ciò riflette il collegamento con altri metodi del framework Axelos, come MSP per il programme management, P3O per supporto degli office e il miglioramento continuo di PPM / P3 management.
  • L’adattamento torna in ogni capitolo. Per ogni tematica ci sono le linee guida per un’effettiva gestione della tematica in diversi ambienti e per i processi ci sono direttive specifiche sul processo e i prodotti di gestione creati.

Questa accresciuta attenzione all’adattamento rende la versione 2017 del manuale PRINCE2 più practica, flessibile e scalabile.

In conclusione PRINCE2 resta lo standard de-facto per il project management grazie ad una guida autorevole, facilmente accessibile, per organizzazioni e professionisti practitioner che gestiscono progetti.

Niels Van Bemmelen

Niels ha 20 anni di esperienza in progetti e programmi per la gestione del cambiamento all’interno delle organizzazioni. È stato coinvolto in ampi progetti per il cambiamento aziendale in ambienti internazionali fortemente competitivi. Come project manager, business analyst e in ruoli di garanzia, Niels ha lavorato su progetti in ambito finanziario, turistico, educativo e anche nel settore pubblico.
È un trainer multilingue per PRINCE2, MSP, MoP, P3O e PRINCE2 Agile ed è in grado di fornire corsi in inglese, italiano e olandese.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.