Il mio primo impiego come Project Manager – Essere giovani e Agile PM

Data : 15/12/2020| Categoria: Consigli ed interviste|

In questo articolo Kirsty Thomas ci parla della sua esperienza come giovane Project Manager. Ha condiviso con noi quello che ha imparato finora e ci ha raccontato come la certificazione Agile possa aiutare i giovani professionisti nel mondo del lavoro. 

Come questo ruolo è stato diverso dai ruoli precedenti che ho ricoperto:

Sono stata Project Manager per McCann Healthcare per 3 mesi. Sfortunatamente l’impiego è terminato prima di quanto mi aspettassi a causa della pandemia globale, ma durante questo periodo ho imparato molto su cosa significhi essere Project Manager per la prima volta.

Questo impiego è stato molto diverso da quelli che avevo precedentemente svolto come coordinatore, in quanto dallo svolgere incarichi di assistenza con compiti assegnati sono passata a gestire progetti end-to-end ed essere responsabile di altre risorse. In quanto Project Manager avevo la responsabilità delle scadenze e dovevo risolvere qualsiasi problema il mio team si trovasse ad affrontare. Dovevo usare competenze che non avevo mai completamente messo alla prova come la negoziazione, il budgeting e la gestione dei rischi al fine di garantire che i progetti potessero funzionare senza problemi. Tuttavia, avendo già ricoperto in precedenza il ruolo di coordinatrice, sono stata in grado di sfruttare  le mie capacità di organizzazione e pianificazione, che hanno sicuramente reso tutte le attività molto più facili!

I successi che ho raggiunto durante il mio incarico nel project management:

Un grande successo che ho raggiunto durante il mio ruolo come Project Manager Agile è sicuramente legato alla crescita della mia sicurezza professionale, questo ha facilitato gli incontri e favorito una collaborazione efficace.

Tutti i membri del mio team di progetto lavoravano da casa, questo significa che non ho potuto presentarmi di persona e ho dovuto conoscere tutti virtualmente. Per un Project Manager è fondamentale costruire rapporti per il successo del progetto perché il tuo team deve fidarsi di te e dei tuoi tempi di consegna.

Durante la formazione Agile si è costantemente incoraggiati a focalizzarsi sulla collaborazione e ad utilizzare in modo efficace gli strumenti di comunicazione. Quindi, piuttosto che fare affidamento su email formali, per la maggior parte delle mie comunicazioni ho deciso di utilizzare piattaforme di messaggistica istantanea come Teams e Zoom dove i miei colleghi ed io potevamo vederci e conoscerci. Facendo meeting quotidiani e utilizzando sistemi di messaggistica istantanea, tutti noi potevamo controllare in modo coerente il progresso del progetto e aggiornare i clienti in tempo reale così da implementare rapidamente le modifiche richieste.

Organizzare meeting virtuali ha significativamente aumentato la mia fiducia quotidiana. Facilitare gli incontri di un team che hai appena conosciuto e che lavora insieme da molto tempo può sembrare un po’ scoraggiante, ma riuscire a condividere conoscenze, parlare e conoscere persone in un ambiente in cui loro sono molto più a proprio agio rispetto a te ha anche migliorato la comunicazione nella mia vita privata aiutandomi a diventare più chiara e assertiva.

Gli ostacoli che ho incontrato durante il mio incarico come Project Manager agile:

La maggior parte degli ostacoli che ho dovuto affrontare durante questa esperienza sono stati principalmente causati dal cambiamento di settore. Le competenze in project management sono facilmente trasferibili e possono essere integrate in quasi ogni settore, tuttavia affrontare alcune delle pratiche nell’ambito del marketing è stato abbastanza difficile. Nel mio impiego precedente lavoravo all’interno di un team di conformità in una società medica tradizionale dove tutti i progetti erano molto simili tra loro e focalizzati sulla documentazione legale e sulla logistica degli eventi. Mi sono spostata in un’agenzia di marketing dove il ritmo era molto più veloce e c’erano una varietà di diversi stakeholder da diverse aziende.

Questo significa che ho dovuto imparare a conoscere ogni cliente, ogni tipo di pubblico e imparare a gestire molte variabili per ogni progetto. Inoltre, le pratiche di agenzia sono molto diverse dalle procedure aziendali standard, quindi ho anche dovuto adattarmi alle nuove esigenze di amministrazione, come le tempistiche meticolose per timesheet e fatturazione clienti. 

La versatilità del settore è uno dei vantaggi di essere un Project Manager, ma bisogna sicuramente assicurarsi che si stia scegliendo il settore più adatto alle proprie inclinazioni in modo da essere disposti a imparare e crescere professionalmente. Come in tutte le esperienze di carriera, l’obiettivo non è solo quello di finire il lavoro, ma è anche quello di affrontare le sfide e diventare la migliore versione di te stesso, ma se non si è in sintonia con l’ambiente non si riescono a raggiungere risultati ottimali!

L’età ha sicuramente avuto un discreto impatto sul mio incarico perché la maggior parte dei PM sono generalmente più grandi. Mi sono trovata tra membri di uno staff che non erano abituati a essere guidati da una collega più giovane. Essere una giovane manager significa essere pronta ad imparare rimanendo comunque decisa nelle decisioni, in modo da non essere messa in discussione.

In ogni caso, situazioni di difficoltà a causa della differenza di età sono estremamente rare e possono essere inconsce. Se accadono, la pratica migliore è quella di essere ferma, educata e professionale nell’affrontare i momenti che fanno sentire a disagio.

Riflessioni sull’avere una generazione più giovane di PM agile:

Sarebbe fantastico vedere più Project Manager Agile sul posto di lavoro. Io credo, sinceramente, che le persone giovani siano per natura più Agile: hanno costantemente a che fare con news veloci, risultati veloci e risposte veloci. Le generazioni più giovani stanno crescendo in un mondo più veloce e in continua evoluzione. Questo è anche amplificato attraverso i canali di intrattenimento come i social media e internet.

La costante connettività al mondo intero e il rapido accesso alle notizie ha creato un gruppo di comunicatori positivi al cambiamento, adattabili, orientati alla soluzione ed esperti – che è in sintonia con la mentalità Agile e i suoi principi! 

 

First published in September 2020 and reproduced with kind permission of Agile Business Consortium. Translated by QRP International in (December/2020)
Kirsty Thomas Il mio primo impiego come Project Manager - Essere giovani e Agile PM

Kirsty Thomas

É una Project Manager qualificata APM e ha lavorato con diversi brand tra cui Stella Artois, GSK, McCann Health Marketing e The Times.

Kirsty Thomas su LinkedIn.

Condividi l'articolo, scegli la piattaforma!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.