ITIL update 2018: obiettivi e motivi dell’aggiornamento

Data : 11/01/2018| Categoria: IT Governance & Service Management| Tags:

Nel 2017 Axelos ha annunciato un nuovo aggiornamento di ITIL: cosa cambierà nel framework e perché? ITIL update 2018 è la nuova rubrica del nostro blog, dove potrai scoprire tutte le novità sull’aggiornamento!

ITIL è sempre stato un framework “dinamico”: si è evoluto negli anni per riflettere i cambiamenti nel modo di lavorare delle organizzazioni, per assorbire nuovi concetti, nuove priorità di service management e le differenti competenze richieste per consegnare valore.

Nel 2017 Axelos ha annunciato un nuovo aggiornamento di ITIL. Ma quali sono gli obiettivi di questo aggiornamento?

  • Far sì che tutte le organizzazioni capiscano che il service management si applica a tutto ciò che fanno e che possono utilizzare i concetti e la guida ITIL per migliorare la loro efficacia ed efficienza;
  • assicurare che ITIL è compatibile con altri approcci come Agile, DevOps e Lean e sfruttare i vantaggi dell’integrazione;
  • dar maggiore valore all’adattamento: se da un lato è vero che, sin dalla sua nascita, ITIL esiste per fornire una guida che può essere adattata ai bisogni di ogni organizzazione, è anche vero che in tutti questi anni questo principio non è stato ben compreso e molti professionisti hanno finito per seguire alla lettera il framework, senza adattarlo. La nuova versione darà maggiore importanza a risultati e alle diverse opzioni di utilizzo del framework.

Una delle aree principali dell’update sarà l’integrazione dei servizi (service integration) per multi-provider services, sia dalla prospettiva di governance che da quella manageriale. Secondo Erin Casteel,  Managing Director di Veridity e membro dell’ITIL update team, “bisogna assicurarsi che tutte le organizzazioni coinvolte nella erogazione di più servizi possano integrarsi facilmente come LEGO per supportare il service lifecycle.”

Un altro aspetto dell’evoluzione del service management riguarda la comprensione da parte delle organizzazioni che non bisogna separare i servizi IT dagli altri tipi di servizi in termini di modalità di gestione del ciclo di vita del servizio. Negli ultimi 10-15 anni sempre più organizzazioni hanno utilizzato ITIL per la gestione di servizi al livello aziendale e sono tanti gli esempi di applicazione di ITIL in ogni tipo di settore e servizio. Per questo secondo Erin Casteel:

è importante nella prossima versione di ITIL che il service management e le capacità necessarie per gestire il service lifecycle possano essere applicabili a tutti i servizi, come anche a tutti i tipi di organizzazione. Come d’altronde è sempre stato, la guida deve essere adattata ad ogni situazione organizzativa e i professionisti possono prendere ed utilizzare ciò che funziona meglio per loro.

Oggi il service management sta diventando sempre più integrato con altre discipline. Vi è anche una migliore integrazione tra le organizzazioni perché diverse discipline partecipano e contribuiscono al service lifecycle. Sempre più organizzazioni e funzioni pensano alle loro attività come servizi. ITIL può essere usato in maniera differente, a diversi livelli di dettaglio o applicato a diversi settori o tipi di servizio, per diverse organizzazioni. Un modo per dimostrarlo è fornendo esempi rilevanti che dimostrano come ITIL sia stato utilizzato in diversi contesti, ma sempre con successo.

Il fatto che le organizzazioni partecipino alla gestione del servizio – combinate con nuove modalità di lavoro “agile” – sono la prova che è necessario aggiungere nuovo contenuto a ITIL. Per concludere con le parole di Casteel:

L’obiettivo dell’aggiornamento è quello di portare maggiore chiarezza e una guida aggiornata sul service management moderno e sulla governance organizzativa , focalizzata su cosa serve alle organizzazioni, su quello che stanno prioritizzando e come stanno fornendo valore ai clienti e alla loro organizzazione.

Continua…

Vuoi conoscere meglio il framework ITIL? Visita la pagina “Certificazione ITIL

Utilizzi ITIL e vuoi scoprire i consigli dei nostri formatori? Scarica l’articolo “I 9 errori più comuni nell’implementazione di ITIL – e come evitarli

Fonte: Blog Axelos, ITIL Update: Evolution and Integration

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.