PRINCE2: cosa ne pensano i partecipanti?

Data : 01/02/2017| Categoria: Consigli ed interviste| Tag:

Riteniamo che le esperienze di chi ha partecipato al corso PRINCE2 ed adottato il metodo possano servire da spunto interessante sia per chi ha già conseguito la certificazione e deve affrontare gli step successivi, sia per chi sta valutando se PRINCE2 è il metodo giusto. E, naturalmente, le esperienze dei nostri partecipanti possono essere preziose per chi utilizza quotidianamente il metodo e vuole confrontarsi e condividere best practice.

Questa settimana abbiamo intervistato Monia Neri, Responsabile per il processo di IT Asset & Configuration Management in una multinazionale che opera nel settore chimico. Monia ha partecipato al corso PRINCE2 Foundation nel 2016.

I: Ciao Monia, di cosa ti occupi nella tua azienda?

M: Mi occupo principalmente di favorire, supportare e ottimizzare la corretta gestione dei beni IT aziendali tramite il controllo del processo stesso ed il mantenimento e l’applicazione delle procedure interne di gestione e lifecycle.
Sono molti i progetti che seguo o di cui faccio parte inerenti a nuove implementazioni, automatizzazioni ed ottimizzazioni che interessano il processo stesso o altri ad esso relazionati.

I: Perché hai scelto di seguire il corso PRINCE2 Foundation? Com’è andato?

M: La necessità di partecipare al corso è nata dopo l’evolversi dell’organizzazione aziendale. Ci si è mossi verso il mantenimento di un ristretto team interno dal quale ci si aspetta meno operatività ripetitiva e giornaliera, ma più lavoro nel processo di analisi, miglioramento e ottimizzazione dei processi lavorativi rivolti al business. Non serve più quindi capacità tecnica, ma attitudine e conoscenza nella realizzazione dei progetti e analisi dei benefici raggiunti seguendo la metodologia PRINCE2 già consolidata in azienda.

Il corso è andato bene e ha soddisfatto le aspettative. Ricevere delle reali linee guida su come svolgere il lavoro, organizzarlo, seguirlo, adattarlo alla realtà lavorativa o al singolo progetto mi ha reso più competente e mi ha spiegato indirettamente alcune dinamiche non del tutto chiare prima del corso.

I: Quali spunti hai trovato più interessanti – e quali meno?

M: Applicare l’intera metodologia ad ogni progetto risulterebbe davvero difficile. Ho cercato quindi di trarre beneficio da che cosa è applicabile per l’azienda in cui lavoro e dal tipo di progetti che seguo, nonché dal ruolo che si ricopre in ciascuno. Ad oggi molto utile l’aspetto strutturale del progetto (le Fasi) e le interazioni tra i diversi livelli dell’organizzazione. Meno rilevante a mio parere l’attenzione che ho rivolto a concetti come il Registro delle Questioni, Promemoria Giornaliero, Promemoria delle Lezioni… Forse perché, come dicevo prima, uno deve adattare la teoria alla realtà aziendale e trarre il buono applicabile. Non per forza l’intero pacchetto è utile. Sono sicura che gli spunti meno interessanti oggi potranno rivelarsi più utili in futuro in altre realtà aziendali.

I: Cosa hai applicato in pratica di PRINCE2 e come?

M: Come detto l’azienda per cui lavoro già segue la metodologia PRINCE2. Ho già applicato parecchio: Project brief, PID, controllo di fase, gestione della consegna dei prodotti, chiusura del progetto… tutto questo direttamente o indirettamente a seconda del progetto stesso e del ruolo che ricoprivo.

I:Consiglieresti il corso a qualcun altro e perché?

M: Si lo consiglio vivamente perché aiuta ad avere una base solida di attività, ruoli e processi che possono avere un’importanza strategica per il buon successo di un progetto. Avere un metodo significa riuscire ad avere controllo. Senza controllo a volte le cose possono andare bene ed altre male… quindi perché rischiare?

I: Quali sono i tuoi suggerimenti per superare l’esame PRINCE2 Foundation?

M: Innanzitutto seguire in classe le spiegazioni del formatore. Capirne il vero significato al di là della definizione vera e propria che trovi sul materiale di training. Capito il concetto, e di conseguenza che cosa ci viene chiesto nella domanda d’esame, viene facile escludere delle risposte ovviamente errate e concentrarci su un paio di risposte plausibili. Nel caso di alcune risposte occorre buona memoria per ricordare la definizione completa; in altre occorre applicare la teoria. Non sempre è facile ed automatico anche perché il tempo all’esame gioca un ruolo fondamentale.

I: Puoi dirci quali sono secondo te i 3 passi successivi da affrontare dopo il corso?

M: Io direi consolidare i concetti appresi, farli propri ed applicarli nella realtà in cui si lavora. Successivamente bisognerebbe cercare di approfondire e ampliare il raggio d’azione applicando il più possibile la metodologia ove se ne vede la necessità.

L’ultimo passo è aggiornarsi: proseguire con il piano educativo che la metodologia offre oppure orientarsi verso quello più idoneo alle esigenze lavorative (e non) del momento.

I: Grazie ancora Monia per la tua disponibilità e congratulazioni per aver ottenuto la certificazione PRINCE2!

Hai partecipato al corso e stai per iniziare il tuo primo progetto PRINCE2? Scopri i consigli del nostro esperto su: 3 step per iniziare il tuo primo progetto PRINCE2

Hai partecipato al corso PRINCE2 e vuoi condividere la tua esperienza? Contattaci via email o scrivici su linkedin

Vuoi conoscere altre esperienze? Leggi l’intervista a Jngo Finkelberg. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di QRP International per ricevere in anteprima news, contenuti utili e inviti ai nostri prossimi eventi.

QRP International userà le informazioni che scriverai nel form per restare in contatto con te. Vorremmo continuare ad aggiornarti con le nostre ultime news e con contenuti esclusivi pensati per supportarti nel tuo ruolo. Scegli una (o entrambe!) le seguenti tematiche:

Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando il link "unsubscribe" dal footer di una delle email che riceverai da noi o scrivendoci a marketing@qrpinternational.com. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per maggiori informazioni sulle nostre privacy policy puoi visitare il nostro sito web. Cliccando in basso, accetti che potremo utilizzare le tue informazioni in conformità con questi Termini & Condizioni.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.